Tag Archives: troika

Come riconoscere oggi la ‘vera’ sinistra: atto primo

Come riconoscere oggi la ‘vera’ sinistra: atto primo

Ho deciso di scrivere qualche riflessione su come potere distinguere la ‘vera’ sinistra da tutte quelle ‘cose’ che ci si avvicinano senza mai toccarla. La prima riflessione vorrei farla sul bipolarismo che non c’è e sull’illusione che la dimensione della conflittualità sia interna al paese. Stretti nella morsa tra il caos della propaganda di tutti

Interventi al Parlamento Europeo: verso la fine dell’eurozona e il tramonto dell’UE

Ecco il video della conferenza al Parlamento europeo (organizzata dagli eurodeputati Marco Zanni e Marco Valli), con autorevoli accademici internazionali (qui i video completi e la descrizione dell’evento). Il mio intervento  è incentrato sulle cause e sulle conseguenze della nuova governance economica e politica europea che porteranno alla fine dell’euro e al tramonto dell’UE. Ho inoltre

La verità sul crollo dell’UE: prepariamoci al peggio.

Sapevo che sarebbe arrivato questo momento, che pian piano si sarebbe diffusa la notizia dell’imminente crollo della UE. Dalla Gran Bretagna alla Germania, sino all’Italia: l’Unione Europea non è più “intoccabile”. In cambio di cosa? Questa domanda la posi in occasione di un incontro a Viterbo nel 2012, perchè avevo già compreso in che modo

Undiemi alla trasmissione Omnibus: democrazia e conflitto di classe le vere sfide per l’Europa

Vi invito ad ascoltare gli interventi degli ospiti a Omnibus La7 su “Il dieselgate tocca l’Europa e (forse) l’Italia”. Ho posto l’attenzione sulla crisi di Democrazia in Europa, sull’attacco del Governo ai diritti dei lavoratori e sul fatto che le manovre previste dal DEF sono sottoposte all’approvazione da parte dell’UE, che facendo leva sul rispetto

Evento allo Steri: il fallimento della politica e l’ascesa del capitalismo finanziario

Giorno 23 settembre alle ore 18.00 – al Complesso Monumentale dello Steri di Palermo – si terrà un incontro per discutere sulle evoluzioni dell’attuale crisi economica e politica che sta colpendo l’Italia e l’Europa intera. L’incontro rappresenta una importante occasione per coloro che intendono comprendere le trasformazioni in atto e come queste incideranno sul futuro

ESM, entra in campo la “nuova” Troika. Ecco come funziona.

Adesso la chiamano “ex Troika”, in realtà è sempre la stessa organizzazione che si è strutturata in modo permanente attraverso il trattato ESM (o MES), destinato a cambiare il volto dell’Europa e degli stati membri. Una organizzazione per certi versi concorrente alla stessa UE, una Europa d’eccezione in uno Stato d’eccezione. La nuova governance economica

OGGI COME NEL 2011, LA TROIKA CONQUISTA INDISTURBATA L’ITALIA “DISTRATTA” DALLA CORRUZIONE. IL TRADIMENTO DELLA POLITICA.

La BCE spinge nuovamente per le “riforme”, ossia per commissariare in modo più o meno esplicito i paesi europei disposti a partecipare al QE, ponendo di fatto le basi per una sospensione generalizzata dello Stato Democratico di Diritto, dichiaratamente volta ad indebolire Welfare State e diritti dei lavoratori. Oggi come ieri, la corruzione come potente

Lo “storico” intervento del magistrato R. Scarpinato contro le oligarchie finanziarie.

Fonte: L’Antidiplomatico. “Il Ricatto dei mercati”, sostiene Scarpinato, costituisce « un manuale di resistenza civile contro la cecità indotta del potere ». “La Troika è una proiezione istituzionale di oligarchie finanziarie globali, le cui politiche vengono spacciate come soluzioni tecniche” Vi offriamo, per gentile concessione di Lidia Undiemi, il video di presentazione de “Il Ricatto

Il ricatto dei mercati: Democrazia, Troika e Lotta di classe.

Prefazione di Roberto Scarpinato  –  postfazione di Gennaro Zezza   Lidia Undiemi Il ricatto dei mercati Il ricatto dei mercati e la lotta di classe emergente in tutta Europa. Il ruolo delle multinazionali nella nuova governace europea e internazionale. «Coniu­gando sapientemente tensione divulgativa e rigore analitico, sapere economico e giuridico, visione dall’alto e dal basso,

L’Italia non cede sovranità. La responsabilità delle riforme è del Parlamento. Draghi pensi allo scontro BCE-Bundesbank.

Abbiamo già capito che la Troika si sta organizzando per mettere in scena una cessione di sovranità che non ci sarà. Tecnicamente il trio (BCE, UE e FMI) verrà a chiedere il permesso al Parlamento nazionale – che sicuramente glielo concenderà visti i precedenti (MES e Fiscal Compact) – per potere ottenere delle riforme, possibilmente

Top
Lidia Undiemi