Tag Archives: europa

Evento allo Steri: il fallimento della politica e l’ascesa del capitalismo finanziario

Evento allo Steri: il fallimento della politica e l’ascesa del capitalismo finanziario

Giorno 23 settembre alle ore 18.00 – al Complesso Monumentale dello Steri di Palermo – si terrà un incontro per discutere sulle evoluzioni dell’attuale crisi economica e politica che sta colpendo l’Italia e l’Europa intera. L’incontro rappresenta una importante occasione per coloro che intendono comprendere le trasformazioni in atto e come queste incideranno sul futuro

AGI, “Il futuro del lavoro”. Ospiti internazionali: ecco gli interventi.

Un tavolo di confronto di caratura internazionale in occasione del prestigioso convegno annuale organizzato dall’Associazione Giuslavoristi Italiani (AGI). (Mio intervento 3:43:55) Sito ufficiale: www.convegnoagi2015.it Per scaricare il programma scientifico completo clicca qui. Relatori Prof. Avv. Bruno Caruso – Professore Ordinario di diritto del lavoro e diritto del lavoro dell’UE, Catania • Dott. Mauro Pisu –

Lo “storico” intervento del magistrato R. Scarpinato contro le oligarchie finanziarie.

Fonte: L’Antidiplomatico. “Il Ricatto dei mercati”, sostiene Scarpinato, costituisce « un manuale di resistenza civile contro la cecità indotta del potere ». “La Troika è una proiezione istituzionale di oligarchie finanziarie globali, le cui politiche vengono spacciate come soluzioni tecniche” Vi offriamo, per gentile concessione di Lidia Undiemi, il video di presentazione de “Il Ricatto

Una occasione importante per discutere del futuro del paese

Giorno 7 novembre alle 18,00 alla Feltrinelli di Palermo si terrà la presentazione del libro “Il ricatto dei mercati” di Lidia Undiemi. Oltre l’autrice interverranno: il Procuratore Generale di Palermo, Roberto Scarpinato; un giuslavorista in prima linea nella gestione di grandi vertenze, avv. Ernesto Maria Cirillo; un giornalista di Milano Finanza, Antonio Giordano. Dal tema

Quei giovani che danno speranza al paese

Pubblico con estremo piacere la recensione di una giovane studentessa siciliana di giurisprudenza. Si chiama Roberta Barone, l’ho conosciuta per una intervista sul MES di qualche anno fa quando ancora non aveva copiuto i 18 anni. Non solo aveva studiato l’argomento, ma si era impegnata ad intervistare politici di spicco (Fornero, Di Petro, Fassina, …)

Ecco quando crolleranno l’Euro e l’UE: prepariamoci al ritorno allo Stato

Il crollo dell’euro e dell’intera UE ci verrà imposto dai mercati e dalla Germania che utilizzerà tutti gli strumenti politici a sua disposizione per uscirne nel miglior modo possibile. Questo bene o male è risaputo, si dovrebbe invece iniziare a discutere sul quando ciò avverrà: meno saremo preparati e più sarà violento l’impatto. Per tutti.

Il ricatto dei mercati: Democrazia, Troika e Lotta di classe.

Prefazione di Roberto Scarpinato  –  postfazione di Gennaro Zezza   Lidia Undiemi Il ricatto dei mercati Il ricatto dei mercati e la lotta di classe emergente in tutta Europa. Il ruolo delle multinazionali nella nuova governace europea e internazionale. «Coniu­gando sapientemente tensione divulgativa e rigore analitico, sapere economico e giuridico, visione dall’alto e dal basso,

Cari lavoratori dipendenti, siete voi il “bersaglio” delle cd. riforme. Job Act e altro.

di Ernesto Maria Cirillo e Lidia Undiemi Il D.L. n. 34 del 20 marzo 2014 fa sorgere molti dubbi, innanzitutto sulla sua reale portata innovativa o, come oramai da un ventennio è di moda dire, “riformista”. E’ dal 2003, dalla Legge Biagi, che il Legislatore, periodicamente, ma sistematicamente, mette mano ai contratti cd. flessibili, meglio

Ostacolare la Troika (Mes)? Possibile, ma solo se si mette in discussione l’euro”. L. Undiemi

Non è più l’Europa a chiedercelo. Sono le organizzazioni finanziarie internazionali e l’Europa e gli Stati accettano di essere “delegittimati” di Alessandro Bianchi – Sono passati ormai tre anni da quando ha iniziato la sua battaglia per impedire che l’Italia  si legasse a trattati intergovernativi come il  MES – Meccanismo europeo di stabilità – ed

Un premier non dovrebbe chiedere il “permesso” per governare il paese

Personalismi a parte, pare abbastanza scontato che il probabile nuovo governo non realizzerà alcun cambio di rotta rispetto ai problemi strutturali che incatenano il paese, sia dal punto di vista economico che istituzionale. Questo, in un certo senso, lo conferma lo stesso Renzi quando, piuttosto che mettere in discussione la linea politica europea dell’austerità (salvataggi

Top
Lidia Undiemi