L’outsourcing che precarizza il lavoro: serve un dibattito politico

In un periodo caratterizzato da un imponente smantellamento dei diritti dei lavoratori e da una modifica strutturale delle relazioni industriali, l’indagine politica rappresenta una iniziativa di estrema importanza per la formulazione di soluzioni normative che possano aumentare il potere contrattuale dei lavoratori rispetto all’espandersi del potere delle multinazionali.

L’analisi condotta nel campo dell’outsourcing e delle cd. societarizzazioni mostra una tendenza generalizzata all’uso distorto di strategie commerciali e societarie che hanno come scopo prioritario quello di ridurre le tutele economiche e normative dei lavoratori. Il fenomeno ha una portata enorme, e riguarda tutti i settori produttivi strategici dell’economia.

I lavoratori hanno una grande consapevolezza del problema, e tentano di reagire nei modi più svariati: dalle cause legali alle proteste a mezzo stampa, passando per lo scambio di informazioni tra gruppi autorganizzati.

Ho condotto studi scientifici sul campo, frutto di un intenso lavoro universitario e di un’analisi della realtà in atto fianco a fianco con i lavoratori.

La normativa vigente, sia a livello nazionale che comunitario, non riesce a cogliere, e dunque ad arginare, l’impatto devastante che la manifestazione patologica dell’outsourcing e delle societarizzazioni ha sulla vita dei lavoratori, e più in generale sul sistema socio-economico.

Le soluzioni esistono, manca la sintesi politica.

PS In questo sito troverete numerosi articoli di approfondimento, mentre nel libro “Il ricatto dei mercati” una indagine approfondita e le proposte normative.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

About the Author

Lidia Undiemi
Esperta in materia di tutela dei lavoratori nelle trasformazioni di impresa. Dottore di ricerca in Diritto dell'Economia, dei Trasporti e dell'Ambiente. Titolo conseguito presso l'Università degli Studi di Palermo nell'aprile del 2010. Caporedattore della rivista scientifica di Diritto dell'Economia, dei Trasporti e dell'Ambiente - GIURETA (www.giureta.unipa.it). Attualmente non ho alcun incarico all'Università di Palermo, continuo comunque ad impegnare gran parte del mio tempo in studi giuridici ed economici. Per tale ragione, preferisco essere definita semplicemente studiosa di diritto ed economia. Ho realizzato un progetto scientifico e politico contro la crisi dell'economia reale e dei posti di lavoro causata dalla speculazione finanziaria. Il mio impegno politico gratuito in difesa dei lavoratori e contro la speculazione è iniziato nel 2008 (parallelamente al corso di dottore di ricerca) e finirà soltanto quando tale piaga sociale sarà eliminata. La ricerca e la conoscenza sono le "armi democratiche" più temute dai tiranni.

Be the first to comment on "L’outsourcing che precarizza il lavoro: serve un dibattito politico"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


8 + dieci =