La strategia dello svilimento: resistere un minuto in più del “padrone”. Vertenza Agile/Eutelia/Omega.

Chi dice di stare dalla parte dei lavoratori abbia la forza e la volontà di fare scelte coraggiose.

Sta per concludersi un’altra tragica e pericolosa tappa della vicenda Agile/Eutelia/Omega. La strategia è ovviamente quella dello svilimento delle battaglie di civiltà dei lavoratori. “Resistere un mino più del padrone” è il loro motto. E fino a quando ci sarà anche solo uno di essi che ci crederà, io mi impegnerò a denunciare gli squallidi meccanismi di questa economia speculativa che rischi di buttare in povertà circa mille famiglie.

Facciamo il punto della situazione.

Eutelia cede i lavoratori alla sua controllata Agile, che in quanto tale non ha di fatto alcun potere decisionale su se stessa. Successivamente Eutelia cede la proprietà di Agile ad Omega Spa che si è rivelata un contenitore di crisi aziendali e problemi occupazionali. I lavoratori decidono di impugnare la cessione di ramo d’azienda di cui all’art. 2112 c.c. da Eutelia in Agile al fine di ritornare presso il datore di lavoro originario. Contemporaneamente, i sindacati agiscono in giudizio chiedendo l’applicazione dell’art. 28 Stat. Lav. in quanto ritengono che vi sia stata condotta antisindacale. L’accertamento della condotta antisindacale in materia di trasferimento di azienda comporta l’inefficacia della cessione nei confronti dei lavoratori ceduti, dunque il ritorno in Eutelia. In tal senso, il risultato dell’azione sindacale coincide con quello dei singoli lavoratori che hanno fatto ricorso al giudice ex art. 2112 c.c.

Eutelia ed Agile sono in amministrazione straordinaria.

Dall’analisi della relazione dei custodi giudiziari di Agile emergono le anomalie del sistema di relazioni che ruota attorno all’affare Agile/Eutelia/Omega. La più importante è quella riconducibile al ruolo dei committenti pubblici, che hanno sostanzialmente permesso ad Eutelia di mantenere le commesse e gli importi da fatturare che sarebbero serviti per pagare i lavoratori trasferiti in Agile, che di fatto prestavano servizio presso le pubbliche amministrazioni appaltanti.

Il giudice accerta la condotta antisindacale annullando gli effetti della cessione nei confronti dei lavoratori. Dalla sentenza emerge una anomalia che potrebbe avere riflessi negativi nel giudizio di secondo grado, ossia che inizialmente ci si riferisce ad Omega Srl, mentre nel resto del documento si cita Omega Spa. Si potrebbe interpretare questa differenza come un semplice errore di trascrizione, se non fosse che Omega Spa e Omega Srl si presentano ufficialmente come due società diverse, con PI differenti*. Che cosa significa tutto questo? Quali conseguenze è in grado di produrre tale situazione nei confronti dei rapporti di lavoro e delle azioni sindacali intraprese contro Eutelia? Quale rilevanza può assumere tale questione nell’ambito delle vertenze gruppo Omega?

Gli attuali commissari di Eutelia si oppongono alla sentenza. Il giudizio è atteso per giorno 15 dicembre. L’eventuale vittoria di Eutelia determinerebbe per il momento l’impossibilità per i lavoratori di ritornare ad essere considerati suoi dipendenti.

La differenza è di non poco conto, dato che i commissari di Agile hanno presentato un “Piano industriale” che riduce l’organico aziendale di circa mille dipendenti, con la conseguenza che in caso di perdita dei lavoratori (art. 2112) e del sindacato (art. 28), i “ceduti” rappresenterebbero degli esuberi.

Per quanto riguarda Eutelia, si rincorrono notizie sulla sua presunta vendita a compratori non ancora individuati.

E’ evidente la gravità della situazione, sia il destino di Agile che quello di Eutelia è oscuro e controverso. I lavoratori si trovano in questo limbo ormai da tantissimi mesi, e c’è il pericolo che si aspetti la sentenza di giorno 15 dicembre per decidere del rilancio di Eutelia, che potrebbe ritornare ad essere il datore di lavoro dei 1922 dipendenti trasferiti in Agile e conseguentemente diventare poco appetibile per i presunti compratori.

La soluzione è ovvia: dovrebbero essere i committenti pubblici a garantire il mantenimento dei livelli occupazioni e contrastare il gioco delle “scatole cinesi” che vanno contro ogni logica di interesse collettivo.

* Omega Spa con PI 01241610557, sito internet www.omegaspace.it e Omega Srl 03754970014, sito internet www.omegasrl.it.

Lidia Undiemi

9 dicembre 2010

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

About the Author

Lidia Undiemi
Esperta in materia di tutela dei lavoratori nelle trasformazioni di impresa. Dottore di ricerca in Diritto dell'Economia, dei Trasporti e dell'Ambiente. Titolo conseguito presso l'Università degli Studi di Palermo nell'aprile del 2010. Attualmente non ho alcun incarico all'Università di Palermo, continuo comunque ad impegnare gran parte del mio tempo in studi giuridici ed economici. Ho pubblicato un libro "Il ricatto dei mercati" che contiene una indagine sulla nuova governance economia europera ed internazionale, e sulle trasformazioni del mondo del lavoro nell'era della finanza. Sono autrice di pubblicazioni scientifiche, di cui l'ultima pubblicata nelle rivista scientifica di diritto del lavoro "Variazioni su Temi di Diritto del Lavoro" dal titolo "Trasferimento di parte d’azienda, appalti e collegamenti societari: complessità della realtà e nuove sfide interpretative". Ho realizzato un progetto scientifico e politico contro la crisi dell'economia reale e dei posti di lavoro causata dalla speculazione finanziaria. Credo nella ricerca come principale strumento principale di difesa contro derive autoritarie.

1 Comment on "La strategia dello svilimento: resistere un minuto in più del “padrone”. Vertenza Agile/Eutelia/Omega."

  1. Sull’argomento dell’ambiguità fra agile SPA e Agile SRL, ho visto un un tuo articolo sul blog mentecritica dell’aprile 2010, apparso pochi giorni prima del commissariamento
    http://www.mentecritica.net/agile-eutelia-aspettando-il-commissariamento/informazione/democrazia-e-diritti/lidia-undiemi/17359/
    le ricerche che ho fatto sul sito Omega SPA danno esito negativo, il sito omegaspace.it è oscurato, mentre cercando su Google per Omega srl (con parrita IVA), viene fuori un sito in cui la sede romana è a via Re Tancredi, con cui non abbiamo mai avuto rapporti, mentre ne abbiamo avuti con Omega SPA PI 01241610557 in viale Liegi, dove andammo anche a parlare con Massa, ai tempi in cui credevamo alle sue menzogne.
    Inoltre c’è stato un servizio su RAI 3 che parlava di noi Agile e la giornalista era a viale Liegi Roma.
    Significativo poi il fatto che la sede centrale Omega SPA è a San Sepolcro, in provincia indovina…? di Arezzo diamine, la città di Eutelia…
    Una vera associazione a deliquere e di parassiti appoggiati politicamente.

    Queste storie potrebbero essere un capitolo che scriverò…spero di campare abbastanza da sfogare l’odio così, semplicemente scrivendo…

    Stefano

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


6 − quattro =