I nostri giudici hanno bisogno di noi, loro sono il nostro presente e noi dobbiamo essere la loro Scorta.

Questa è l’antimafia della Scorta Civica: difendere i magistrati dalla criminalità organizzata. Il passato non possiamo cambiarlo e la Giustizia prima o poi arriverà per tutti, ne sono sicura. Il modo migliore per ricordare chi ha perso la vita nella lotta alla criminalità organizzata è quello di difendere i loro successori e noi stessi da questo inesorabile degrado sociale.
Ciascuno di noi rappresenta, in modo uguale e senza alcuna distinzione, un tassello fondamentale dei movimenti e delle associazioni antimafia, e ciò significa che dobbiamo essere tutti presenti affinchè il contrasto alla mafia possa diventare reale ed efficace.
Adesso arrivano le vacanze, stiamo attenti a non abbassare la guardia.
Un abbraccio a tutti,
Lidia

27 luglio 2010

   Invia l'articolo in formato PDF   

About the Author

Lidia Undiemi
Esperta in materia di tutela dei lavoratori nelle trasformazioni di impresa. Dottore di ricerca in Diritto dell'Economia, dei Trasporti e dell'Ambiente. Titolo conseguito presso l'Università degli Studi di Palermo nell'aprile del 2010. Attualmente non ho alcun incarico all'Università di Palermo, continuo comunque ad impegnare gran parte del mio tempo in studi giuridici ed economici. Ho pubblicato un libro "Il ricatto dei mercati" che contiene una indagine sulla nuova governance economia europera ed internazionale, e sulle trasformazioni del mondo del lavoro nell'era della finanza. Sono autrice di pubblicazioni scientifiche, di cui l'ultima pubblicata nelle rivista scientifica di diritto del lavoro "Variazioni su Temi di Diritto del Lavoro" dal titolo "Trasferimento di parte d’azienda, appalti e collegamenti societari: complessità della realtà e nuove sfide interpretative". Ho realizzato un progetto scientifico e politico contro la crisi dell'economia reale e dei posti di lavoro causata dalla speculazione finanziaria. Credo nella ricerca come principale strumento principale di difesa contro derive autoritarie.

Be the first to comment on "I nostri giudici hanno bisogno di noi, loro sono il nostro presente e noi dobbiamo essere la loro Scorta."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


tre × 3 =